Festival del Fumetto di Piacenza

14 e 15 maggio 2022 – settima edizione

Torna il Festival del Fumetto di Piacenza! Nella nuova splendida location di Palazzo Farnese, sede dei musei civici e monumento storico dal fascino indiscusso.

L’evento, organizzato da sempre con il patrocinio del Comune di Piacenza, è caratterizzato da una prestigiosa mostra di tavole originali, incontri con autori, artisti, personalità del settore e da laboratori indirizzati principalmente alle scuole di ogni ordine e grado.

Come ogni anno viene individuato un tema a cui ispirarsi per l’allestimento delle mostre e per le tematiche degli incontri, l’edizione 2022, dal titolo “Archeologia e fumetto”, sarà caratterizzata da un intreccio tra storia, arte e avventura, un percorso ragionato del fumetto nella storia e di come la storia sia fonte di ispirazione del fumetto.

La location ideale per questa edizione del Festival diventa inevitabilmente Palazzo Farnese, sede dei prestigiosi musei civici cittadini tra cui la Sezione Romana recentemente ampliato e rinnovato. Un’occasione per i nostri concittadini di riscoprire le proprie eccellenze culturali e un’occasione per i tanti visitatori del festival per scoprire l’arte e la cultura custodite nella nostra città. In collaborazione con l’Associazione “Scuola di Fumetto di Piacenza” ed i suoi docenti, vengono organizzati laboratori di disegno e tecnica del fumetto, momenti di coinvolgimento di studenti delle scuole dalle elementari alle superiori.
Per questo Festival l’obiettivo è quello di implementare i laboratori didattici coinvolgendo direttamente alcune delle Associazioni locali legate al mondo della storia e dell’archeologia come: “Archistorica” di Piacenza e “l’Associazione Archeologica Pandora – ODV” di Pianello Val Tidone con interessanti workshop tematici.

La Mostra

Uno dei fini dell’associazione è la diffusione della cultura del fumetto e la promozione del processo artistico che ne caratterizza la realizzazione, questo anche attraverso l’esposizione di tavole e disegni originali, che sono la massima espressione della nona arte, come viene definito il fumetto, stupendo i visitatori che raramente hanno l’occasione di vedere dal vivo i disegni che danno poi vita alle pagine dei fumetti con l’aggiunta di baloon e didascalie.
Evento centrale del Festival sarà quindi la mostra con tavole riconducibili a storie o personaggi che vivono nella scia della storia e dell’archeologia, come Martin Mystère, storico personaggio della Sergio Bonelli editore che di lavoro fa l’archeologo, o il romanzo a fumetti dedicato alla vita dell’archeologo Giovanni Battista Belzoni, vissuto alla fine dell’800, alle divertenti avventure legate al mondo Disney del professor Zapotec, anch’esso archeologo e amico di Topolino, dai meravigliosi acquerelli di Sergio Tisselli delle storie dedicate ad Annibale, o a quelli di Enrico Marini dedicati alle avventure dei legionari romani, fino alle divertenti storie di Asterix e Obelix, solo per citarne alcuni.
Il tutto verrà completato da un percorso storico/artistico con immagini di affreschi e graffiti ritrovati a Pompei, mosaici Romani o vasi greci, tutte raffigurazioni che in qualche modo rimandano all’arte del fumetto, tanto che lo stesso MiBACT ha utilizzato per pubblicizzare il progetto #Fumettineimusei destinato ai bambini e ai ragazzi che partecipano ai laboratori museali.
Come ogni anno è prevista l’esposizione di circa 200 opere, molte delle quali firmate dagli stessi autori Ospiti del festival.

"ARCHEOLOGIA e FUMETTO" La mostra

Sabato 14 e domenica 15 maggio sarà aperta al pubblico, dalle 10 alle 19, ad ingresso libero e gratuito.

La mostra, composta da tavole originali e pannelli espositivi, si terrà presso il loggiato e la Cappella Ducale del primo piano di Palazzo Farnese.

Vista la concomitanza dell’iniziativa “Notte dei Musei” sarà possibile visitare parte della motra anche la sera di sabato fino a mezzanotte.

Incontro con gli autori

Momento molto atteso da parte dei visitatori è senza dubbio la possibilità di incontrare i Fumettisti e gli Ospiti presenti alla manifestazione, sarà possibile chiedere autografi e sketch scambiando quattro chiacchiere in amicizia.

In questa edizione saranno certamente presenti gli autori professionisti nostri concittadini come: Giovanni Freghieri, che ha disegnato tra gli altri, proprio Martin Mystère, oltre che lo storico Dylan Dog, Lucia Arduini, Nicola Genzianella, Paolo Bisi, tutti autori della scuderia Sergio Bonelli Editore, e Alessandro Sisti, storico sceneggiatore legato al mondo Disney e non solo, saranno presenti Pietro Gandolfi con “The Noise”, e tutte produzioni Midian Comics, e  Franco Garioni con la sua Scuola di Fumetto di Piacenza.

A questi si aggiungeranno altre personalità del mondo del fumetto come Alfredo Castelli, fumettista, scrittore, critico letterario, sceneggiatore e creatore del personaggio Martin Mystère, Majo (Dampyr, Tex, Le Storie), Tommaso Bianchi (Le Storie Bonelli), Gino Vercelli (Martin Mystere, Nathan Never, Dampyr, Zagor) Alessandro Bignamini (Mister No, Orfani, Dragonero) tutti celebri autori della scuderia Sergio Bonelli Editore, inoltre Valerio Held (che lo scorso anno ha dedicato, per la rivista Topolino, una storia dedicata al restauro della statua del I sec. “Vittoria Alata” che è attualmente conservata presso il Capitolium di Brescia) e Donald Soffritti stimati disegantori Disney, Mirko Perniola, sceneggiatore di successi della Bonelli, autore di Anno Domini, senza dimenticare Stefano Turconi e Teresa Radice, raffinati autori digrandi successi editoriali come “Non stancarti di andare”, “Le Ragazze del Pilaar” e tanti altri.

Ospiti

Saranno presenti nella sola giornata di sabato:

Tommaso BianchiMajo

Saranno presenti sia sabato che Domenica:

Alfredo Castelli – Alessandro Sisti – Alessandro BignaminiPaolo BisiValerio HeldDonald Soffritti – Nicola GenzianellaGiovanni FreghieriLucia Arduini

Saranno presenti nella sola giornata di domenica:

Stefano Turconi e Teresa Radice Gino Vercelli (solo domenica)

TORNA A VISITARCI E SCOPRI TUTTI GLI OSPITI CHE SARANNO PRESENTI AL FESTIVAL

Programma

Come ogni anno è previsto, oltre alla mostra, un ricco programma di incontri e conferenze e come ogni anno la definizione delle attività si completa in divenire, nei giorni e nelle ore antecedenti il festival.

L’evento si svolge su due giornate in cui si ricalca il consueto copione che prevede l’apertura della mostra dalle 10 alle 19, la possibilità di incontrare autori e autoproduzioni in area artisti e self area, nonchè la possibilità di assitere ad una conferenza interessante in compagnia degli Ospiti presenti.

SABATO 14 DOMENICA 15 MAGGIO 2022 Dalle ore 10.00 alle 19.00 INGRESSO LIBERO MOSTRA tavole originali e illustrazioni. Con tavole originali e riproduzioni di Andreucci, Bianchi, Bignamini, Majo, Donald Soffritti, Alessandrini, Turconi e Radice, Genzianella, Freghieri, Bisi, Held, Carnevali, Origone ,BC, Asterix, Topolino, Anno Domini e tante altre opere di prestigio. Inoltre pannelli espositivi illustreranno i 40 anni di storia di Martin Mystère, l’Archeologia nel fumetto e il fumetto nella storia. La mostra sarà aperta nelle due giornate dalle 10 alle 19, inoltre vista la concomitanza dell’iniziativa “Notte dei Musei” sarà possibile visitare parte della mostra anche la sera di sabato fino a mezzanotte. AUTORI OSPITI presenti per sketch e autografi Tommaso Bianchi ( solo sabato ) Majo ( solo sabato ) Alessandro Bignamini ( sabato e domenica mattina ) Mirko Perniola ( sabato e domenica ) Alfredo Castelli ( sabato e domenica ) Alessandro Sisti ( sabato e domenica ) Donald Soffritti ( sabato e domenica ) Paolo Bisi ( sabato e domenica ) Valerio Held ( sabato e domenica ) Nicola Genzianella ( sabato e domenica ) Giovanni Freghieri ( sabato e domenica ) Lucia Arduini ( sabato e domenica ) Stefano Turconi e Teresa Radice ( solo domenica ) Gino Vercelli ( solo domenica ) CONFERENZE Ore 15 .00 sabato 14 maggio – Conferenza “Archeologia e Fumetto” Con Alfredo Castelli, Alessandro Sisti, Mirko Perniola, Giovanni Freghieri e altri Ospiti, si collegherà in video chiamata Emiliano Barletta, parteciperanno le associazioni Archistorica, Arkeope e Associazione Storica e Archeologica Piacentina – ODV, Modera Gloria Bolzoni, Associazione Archeologica Pandora ODV – Museo Archelogico della Val Tidone Ore 17 .00 sabato 14 maggio – Premiazione concorso “Dedicato a… Ade Capone” Saranno annunciato i vincitori della sesta edizione del concorso alla presenza di Aurora Marchesani, Paolo Bisi e rappresentanti della giuria Ore 15.00 domenica 15 maggio – Conferenza “Che Storia!” Con Alessandro Sisti, Teresa Radice e Stefano Turconi, Valerio Held, Donald Soffritti Modera Federico Zucca di Ora Pro Comics AREA ASSOCIAZIONI Amys amici di Martin Mystère, con Ospite Lucio Filippucci ArtNu, Artigiani delle Nuvole, con Mirko Perniola Associazione Culturale Archistorica Associazione Archeologica Pandora ODV – Museo Archeologico della Val Tidone Associazione Storica e Archeologica Piacentina – ODV Associazione di Promozione Sociale Popolo di Brig Associazione Arkeope Medici senza Frontiere Educatori di strada con Apecart Scuola di Fumetto di Piacenza Cosmic Comics Cosplay Ora Pro Comics: presso lo stand sarà possibile acquistare con un’offerta volontaria l’esclusivo volume creato per l’occasione, che sarà possibile farsi dedicare e personalizzare da uno degli autori presenti; Con un’offerta superiore si potrà avere una stampa in omaggio. L’associazione AMys & i Nipoti di Martin Mystère presenterà “Professor Martin Mystère archeologo”, in tiratura limitata durante i due giorni del festival: l’albetto raccoglie estratti dalle avventure archeologiche della serie di storie ambientate in Italia, conosciute come il ciclo dei “Mysteri Italiani”, 64 pagine che stuzzicheranno l’appetito di chi non conosce il BVZM e di chi vuole riscoprire delle grandi storie del passato. LABORATORI Ore 16.00 domenica 15 maggio – Laboratori per bambini Saranno organizzati laboratori per bambini a tema ‘Archeologia e Fumetto’ organizzati dall’Associazione Archeologica Pandora – ODV e dall’Associazione ArtNu, Artigiani delle Nuvole, con Mirko Perniola, grazie al supporto dei Musei Civici di Palazzo Farnese e in collaborazione con Malena Snc i laboratori prevedono gruppi di circa 15 bambini, consigliata, ma non obbligatoria, la prenotazione. per informazioni scrivere a: info@museoarcheologicovaltidone.it Sabato 14 e Domenica 15 – Scuola di Fumetto Durante tutta la durata del Festival sarà presente Piacenza Comics, la scuola di fumetto di Piacenza diretta da Franco Garioni, i ragazzi della scuola sono pronti come sempre ad accogliere chi vorrà cimentarsi con disegni e storie AREA AUTOPRODUZIONI Midian Comics, con Pietro Gandolfi, ospite Carminati MVP/Med Faktory Studio & Coop. Autori Fantastici Rossana Beretta e Alessandro Sidoti RamarroMarrone e Stagnola Gigi Drei Art The Professor Storie Brute Matteo Nannini RIEVOCAZIONI STORICHE, COSPLAY E ANIMAZIONE Non mancheranno momenti ludici e di intrattenimento, nel corso delle giornate di sabato e domenica le associazioni presenti intratterranno i visitatori coinvolgendoli nelle loro attività. L’associazione di Promozione Sociale Popolo di Brig, che si occupa di studiare e divulgare, tramite conferenze, workshops e rievocazioni storiche, la civiltà di Celti e Liguri preromani dell’areale Cisalpino ci riporterà tra il III e il II secolo a.C. L’artigiano artista Claudio Schenardi porterà il suo incredibile GLADIATOR HULK, a dimensioni reali, per intrattenere tutti i visitatori. Non può mancare qualche citazione cinematografica, grazie all’associazione Cosmic Comics Cosplay si aggirerà tra i banchi del festival a caccia di selfie la famiglia di Indiana Jones! Da  non perdere inoltre l’esposizione al pubblico della celebre pistola Murchadna di Martin Mystère, una riproduzione  favolosa opera dell’artigiano artista Olivio Pagliughi che porterà al festival anche un’altra chicca, ricordate la scena del furto dell’idolo d’oro di Indiana Jones? Avremo il piacere di ritrovare anche il gruppo Educatori di Strada! Con la loro Apecart, accessoriata con calciobalilla, saranno impegnati ancora una volta ad animare il festival con tanta allegria e disponibilità, regaleranno fumetti e ascolteranno le storie di chi vorrà condividerle. Per chi non li conoscesse sono un team di professionisti, auto-organizzato e motivato dall’esperienza comune dell’educativa di strada, della psicologia di comunità, della partecipazione attiva.

Associazioni e Autoproduzioni

Per la nostra associazione è sempre importante e bellissimo collaborare con altre associazioni simili alla nostra, gruppi di amici con passioni in comune e voglia di comunicare e condividere esperienze

Collaborazioni per Formazione e Laboratori

Il Festival è fortemente caratterizzato da un’area dedicata alla formazione, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Scuola di Fumetto di Piacenza” ed i suoi docenti, vengono organizzati laboratori di disegno e tecnica del fumetto, momenti di coinvolgimento di studenti delle scuole dalle elementari alle superiori.
Per questo Festival l’obiettivo è quello di implementare i laboratori didattici coinvolgendo direttamente alcune delle Associazioni locali legate al mondo della storia e dell’archeologia come: “Archistorica” di Piacenza e “l’Associazione Archeologica Pandora – ODV” di Pianello Val Tidone con interessanti workshop tematici.

Concorso per sceneggiatori emergenti

Tra gli eventi centrali del festival viene riproposto il concorso per sceneggiatori emergenti “Dedicato ad Ade Capone”, intitolato alla memoria del noto autore piacentino, famoso sceneggiatore ed editore, nonché grande professionista e riconosciuto innovatore che per anni ha caratterizzato il mondo del fumetto.
Il concorso, arrivato alla sesta edizione e rivolto a sceneggiatori che non abbiano ancora avuto modo di pubblicare fumetti a livello professionale, ha coinvolto centinaia di partecipanti da tutta Italia, nei mesi che precedono il Festival, inviano i propri lavori di sceneggiatura, che vengono valutati per l’occasione da sceneggiatori professionisti.
Durante il Festival, come in ogni edizione, avrà luogo la premiazione dei vincitori.